Scienze classe seconda

UDA Scienze

Le scienze per la classe seconda

Traguardi per le competenze

Le scienze per la classe seconda

  • Completare la costruzione del concetto di trasformazione chimica, effettuando esperienze pratiche diversificate, utilizzando alcuni indicatori, ponendo l’attenzione anche sulle sostanze di impiego domestico (ad esempio: reazioni di acidi e basi con metalli, soluzione del carbonato di calcio, alcune reazioni di neutralizzazione, combustione di materiali diversi, ecc.).stagioni, ecc.).
  • Conoscere i meccanismi fondamentali dei cambiamenti globali nei sistemi naturali e nel sistema Terra nel suo complesso, e il ruolo dell’intervento umano nella trasformazione degli stessi (Effetto serra e inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo).
  • Comprendere il senso delle grandi classificazioni degli esseri viventi; riconoscere gli adattamenti e la dimensione storica della vita;
  • comparare le idee di storia naturale e di storia umana;
  • apprendere una gestione corretta del proprio corpo; interpretare lo stato di benessere e di malessere che può derivare dalle sue alterazioni; vivere la sessualità in modo equilibrato.

COLLEGAMENTI CON LA MATEMATICA

DATI E PREVISIONI:

  • Rappresentare insiemi di dati tratti da semplici misure. In situazioni significative, confrontare i dati al fine di prendere decisioni, utilizzando le nozioni di media aritmetica e moda.

 


Mappe visuali


ITINERARIO DIDATTICO 


Unità 1 – Introduzione alla chimica

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper illustrare le differenze tra miscugli e composti. Saper svolgere semplici esperienze di separazione di miscugli.
Obiettivi di apprendimento: Padroneggiare i concetti di trasformazione chimica, sperimentare reazioni (non pericolose) e interpretare sulla base di modelli semplici di struttura della materia, osservare e descrivere lo svolgersi delle reazioni e i prodotti ottenuti.
Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite.

Di cosa è fatta la materia?


Sostanze elementari, miscugli o soluzioni?

Impariamo a classificare la materia


Unità 2 – La chimica generale

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere la struttura atomica, le proprietà degli elementi, i diversi tipi di legame chimico. Conoscere la differenza tra trasformazione fisica e reazione chimica. Conoscere i simboli chimici degli elementi più comuni e le leggi fondamentali della chimica.
Obiettivi di apprendimento: Padroneggiare i concetti di trasformazione chimica, sperimentare reazioni (non pericolose) e interpretare sulla base di modelli semplici di struttura della materia, osservare e descrivere lo svolgersi delle reazioni e i prodotti ottenuti.
Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni.

Com’è fatto un atomo?

Guarda il video La struttura dell’Atomo


Tutta la materia è costituita da atomi …


Ma gli atomi si combinano per formare molecole …


Unità 3 – La chimica inorganica

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere come si formano i più semplici composti chimici. Saper leggere un’equazione chimica. Saper riconoscere l’acidità e la basicità di una soluzione mediante semplici esperimenti.
Obiettivi di apprendimento: Padroneggiare i concetti di trasformazione chimica, sperimentare reazioni (non pericolose) e interpretare sulla base di modelli semplici di struttura della materia, osservare e descrivere lo svolgersi delle reazioni e i prodotti ottenuti.
Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni.


Le reazioni chimiche e il loro bilanciamento


Acido o Basico? Sapevi che mescolando un acido forte con una base forte si ottiene acqua più un sale? Guarda il video


Unità 4 – La chimica organica

Conoscenze e abilità: Sapere come sono strutturati e dove si trovano i principali composti organici. Saper eseguire semplici reazioni di riconoscimento.
Obiettivi di apprendimento: Padroneggiare i concetti di trasformazione chimica, sperimentare reazioni (non pericolose) e interpretare sulla base di modelli semplici di struttura della materia, osservare e descrivere lo svolgersi delle reazioni e i prodotti ottenuti.
Competenze: L’alunno sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni. È consapevole del ruolo della comunità umana sulla Terra, del carattere finito delle risorse e adotta modi di vita ecologicamente responsabili.

La chimica organica è la chimica dell’atomo Carbonio. Guarda il video sul ciclo del carbonio


Unità 5 – Il moto dei corpi

Conoscenze e abilità: Conoscere i diversi tipi di moto, saperne descrivere le caratteristiche. Conoscere le leggi che regolano i moti e saperle applicare per calcolarne le grandezze relative. Saper rappresentare graficamente i diversi tipi di moto.
Obiettivi di apprendimento: Utilizzare i concetti fisici fondamentali in varie situazioni di esperienza; raccogliere dati su variabili rilevanti di differenti fenomeni, trovarne relazioni quantitative ed esprimerle con rappresentazioni formali di tipo diverso.
Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni ricorrendo, quando è il caso, a misure appropriate e a semplici formalizzazioni. Collega lo sviluppo delle scienze allo sviluppo della storia dell’uomo.


Unità 6 – Le forze, l’equilibrio e le leve

Conoscenze e abilità: Conoscere le forze, saperle misurare con l’aiuto di strumenti. Conoscere e saper descrivere le forze che agiscono nei fluidi. Conoscere e saper illustrare le condizioni di equilibrio nei solidi e nei fluidi. Conoscere e saper descrivere i diversi tipi di leve, saperne calcolare le condizioni di equilibrio.
Obiettivi di apprendimento: Utilizzare i concetti fisici fondamentali in varie situazioni di esperienza; raccogliere dati su variabili rilevanti di differenti fenomeni, trovarne relazioni quantitative ed esprimerle con rappresentazioni formali di tipo diverso.
Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni ricorrendo, quando è il caso, a misure appropriate e a semplici formalizzazioni.

Le leve


Le leve nel corpo umano


Unità 7 – La dinamica dei corpi

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper illustrare, anche mediante semplici esperimenti, i tre principi della dinamica. Conoscere la forza di gravità e il suo effetto sui corpi.
Obiettivi di apprendimento: Utilizzare i concetti fisici fondamentali in varie situazioni di esperienza; raccogliere dati su variabili rilevanti di differenti fenomeni, trovarne relazioni quantitative ed esprimerle con rappresentazioni formali di tipo diverso.
Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni ricorrendo, quando è il caso, a misure appropriate e a semplici formalizzazioni.


Primo principio della dinamica. Il principio di inerzia

Secondo principio della dinamica. F=ma la legge fondamentale

Il terzo principio della dinamica Il principio diazione e reazione


Unità 8 – La litosfera: rocce e minerali

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere la struttura della Terra. Conoscere e saper descrivere le modalità di formazione dei minerali; conoscere la composizione chimica di quelli più comuni. Conoscere la composizione, la modalità di formazione e il ciclo delle rocce. Conoscere e saper descrivere i processi di modellamento della crosta terrestre.
Obiettivi di apprendimento: Riconoscere i principali tipi di rocce e i processi geologici da cui hanno avuto origine. Realizzare esperienze quali, ad esempio, la raccolta e i saggi di rocce diverse.
Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause.

Video lezioni

Guarda anche




Com’è fatto il corpo umano?


Il corpo umano

Unità 10 – Struttura e rivestimento

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere la struttura generale del corpo umano. Conoscere e saper descrivere la struttura e la funzione dell’apparato tegumentario.
In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo
Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti.


Unità 11 – Apparato locomotore. Sostegno e movimento

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere la struttura e la funzione delle ossa, dei muscoli e dell’apparato locomotorio nel suo insieme. Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso della scienza nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.

L’apparato locomotore? Scheletro e muscoli

Lo scheletro

Come e di che cosa sono fatte le ossa?

Cos’è il midollo osseo? 

La funzione dei muscoli

Il sistema muscolare


Unità 12 – La respirazione

Conoscenze e abilità:

Conoscere e saper descrivere l’anatomia dell’apparto respiratorio.

Un cartellone realizzato dai ragazzi della classe IIC (a.s. 2017/2018)

Conoscere la differenza tra respirazione polmonare e respirazione cellulare.

Competenze:

L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti.

 


La respirazione cellulare


Respirazione polmonare e respirazione cellulare

L’apparato respiratorio. Come funziona?

Sull’apparato respiratorio, guarda anche:


Unità 13 – Circolazione e difese immunitarie

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere l’anatomia dell’apparto circolatorio e la fisiologia della circolazione. Conoscere e saper descrivere l’anatomia e la fisiologia del sistema linfatico. Conoscere e saper descrivere quali sono le difese immunitarie e i meccanismi attraverso cui operano.
Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso della scienza nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.

Il sistema circolatorio in meno di quindici minuti

E il cuore? Uno spettacolo della natura.

La circolazione del sangue


Unità 14 – Alimentazione e digestione

Conoscenze e abilità: Conoscere i nutrienti e la loro funzione metabolica. Acquisire la consapevolezza dell’importanza di una corretta alimentazione. Conoscere e saper descrivere l’anatomia dell’apparato digerente e la fisiologia della figestione.
In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo
Obiettivi di apprendimento: Sviluppare la cura e il controllo della propria salute attraverso una corretta alimentazione.
Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti.

L’apparato digerente … in tre minuti

La digestione spiegata in un video, anzi due!


Unità 15 – L’escrezione

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere l’anatomia dell’apparto escretore e la fisiologia dell’escrezione.
Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti.


Educazione alimentare

Conoscenze: conoscere il concetto di nutrizione e il significato del cibo; alimenti e calorie; carboidrati, grassi e proteine; acqua, sali minerali e vitamine; la dieta e il fabbisogno calorico; la piramide alimentare; il metabolismo, il bilancio energetico, le malattie legate al cibo; le tipologie diverse di cibi.

Abilità: Completare schemi, argomentare; calcolare; osservare e formulare ipotesi; mettere in relazione, confrontare; trarre conclusioni; applicare conoscenze; progettare, cooperare, comunicare in pubblico.
Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti; cooperative learning; competenze sociali e di cittadinanza.
Altre competenze: C. digitale: Utilizzare le più comuni tecnologie dell’informazione e della comunicazione, individuando soluzioni utili ad un dato contesto applicativo, a partire dall’attività di studio.

I principi nutritivi

Nutrizione e fabbisogno energetico


Fabbisogno calorico. Cos’è e perché è importante saper calcolare il proprio fabbisogno calorico

Calcola il tuo fabbisogno calorico. Prendi carta e penna.

 


Febbraio – Maggio

Progetto Ed. ambientale e allo sviluppo sostenibile UDA TRANS-DISCIPLINARE

Obiettivi di apprendimento: conoscere le diverse componenti ambientali e le possibili cause del loro inquinamento.

Conoscenze:le risorse naturali rinnovabili e non rinnovabili; il concetto di bene comune; la capacità portante di un ambiente; le tipologie di crescita e i limiti della crescita; i rifiuti, il loro trattamento e la strategia delle 4 R; il concetto di impronta ecologica e la situazione globale; la risorsa acqua e i problemi legati al suo consumo; la risorsa cibo; sottoalimentazione, malnutrizione e sprechi alimentari; le condizioni per lo sviluppo sostenibile e i principi di responsabilità e di precauzione.

Abilità:Analizzare dati, interpretare modelli; prendersi cura dell’ambiente; problem solving; competenze sociali e di cittadinanza; utilizzare risorse digitali; imparare ad imparare; science in English.

Competenze:L’alunno è consapevole del ruolo della comunità umana sulla Terra, del carattere finito delle risorse, nonché dell’ineguaglianza dell’accesso a esse, e adotta modi di vita ecologicamente responsabili. Collega lo sviluppo delle scienze allo sviluppo della storia dell’uomo. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso delle scienze nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.

Ottobre – Gennaio

Progetto “Difendiamoci dai rischi”UDA TRANS-DISCIPLINARE

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Conoscere la struttura della Terra e i suoi movimenti interni (tettonica delle placche); individuare i rischi sismici, vulcanici e idrogeologici della propria regione per pianificare eventuali attività di prevenzione.

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere il rischio sismico e idrogeologico della regione Calabria con particolare riferimento a quelli presenti sul proprio territorio comunale. Conoscere e saper descrivere le principali problematiche e le principali fonti di inquinamento: rifiuti e depurazione.

Febbraio – Maggio

Conoscenze e abilità: 
Conoscere le problematiche legate ai rifiuti solidi e liquidi con particolare riferimento alla Calabria e al proprio territorio comunale. Assumere comportamenti ecologicamente responsabili per il riciclo, il riuso e la raccolta differenziata dei rifiuti.

Conoscere le forme di erosione accelerata dal suolo come le aree in frane presenti sul territorio.

Conoscere le pericolosità e i relativi rischi geologici presenti sul proprio territorio (rischio frane, alluvioni, rischio erosione della costa e rischio sismico) e saper leggere le relative rappresentazioni. Conoscere e assumere comportamenti responsabili durante le prove di evacuazione dell’istituto. 

Imparare ad imparare:

Durante le lezioni in classe i ragazzi saranno indirizzati ed aiutati ad acquisire ed interpretare l’informazione; individuare collegamenti e relazioni; trasferirle in altri contesti; organizzare l’apprendimento, individuando, scegliendo ed utilizzando varie fonti e varie modalità di informazione e di formazione (formale, non formale ed informale), anche in funzione dei tempi disponibili, delle proprie strategie e del proprio metodo di studio e di lavoro.


E adesso mettiti alla prova: clicca qui per fare i TEST di SCIENZE