Scienze classi terze

VIDEO LEZIONI PER LA FLIPPED CLASSROOM

UD.0  (ripasso) Le Forze e i principi della dinamica;

UD.1 Lavoro, Energia, fonti energetiche e forme di energia;


UD.2 Elettricità e magnetismo;

UD. 2bis Onde acustiche e onde elettromagnetiche;


UD.3 L’evoluzione della vita e l’evoluzione dell’uomo;



UD 5 Il corpo umano e i sistemi di controllo

Sistema nervoso

Sistema endocrino


UD 6 Gli organi di senso;


UD 7 L’apparato riproduttore e la riproduzione;


UD 8 La genetica e l’ereditarietà.;


UD 9 La terra e la sua evoluzione;

La struttura della terra e la tettonica delle placche

La terra e la sua evoluzione: le Ere geologiche


UD 10 Vulcani e Terremoti;


Unità 11 – La litosfera: rocce e minerali

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere la struttura della Terra. Conoscere e saper descrivere le modalità di formazione dei minerali; conoscere la composizione chimica di quelli più comuni. Conoscere la composizione, la modalità di formazione e il ciclo delle rocce. Conoscere e saper descrivere i processi di modellamento della crosta terrestre.
Obiettivi di apprendimento: Riconoscere i principali tipi di rocce e i processi geologici da cui hanno avuto origine. Realizzare esperienze quali, ad esempio, la raccolta e i saggi di rocce diverse.
Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause.

Video lezioni

Guarda anche


UD 12 La struttura della terra e la deriva dei continenti;


UD 13 Il sistema solare;


UD 14 L’universo, le stelle e le galassie.


Mappe visive di scienze


UDA SCIENZE

Scienze classi terze

Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Scienze classe terza

L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, ne immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni ricorrendo, quando è il caso, a misure appropriate e a semplici formalizzazioni. Riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti.  Ha una visione della complessità del sistema dei viventi e della loro evoluzione nel tempo; riconosce nel- la loro diversità i bisogni fondamentali di animali e piante, e i modi di soddisfarli negli specifici contesti ambientali. È consapevole del ruolo della comunità umana sulla Terra, del carattere finito delle risorse, nonché dell’ineguaglianza dell’accesso a esse, e adotta modi di vita ecologicamente responsabili. Collega lo sviluppo delle scienze allo sviluppo della storia dell’uomo. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso della scienza nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.

Conoscenze

  • Elementi di fisica: velocità, densità, concentrazione, forza ed energia, temperatura e calore;
  • Elementi di chimica: reazioni chimiche, sostanze e loro caratteristiche; trasformazioni chimiche
  • Elementi di astronomia: sistema solare; universo; cicli dì-notte; stagioni;fenomeni astronomici: eclissi, moti degli astri e dei pianeti, fasi lunari;
  • Elementi di geologia: fenomeni tellurici; struttura della terra e sua morfologia; rischi sismici, idrogeologici, atmosferici;
  • Relazioni uomo/ambiente nei mutamenti climatici, morfologici, idrogeologici e loro effetti
  • Struttura dei viventi Classificazioni di viventi e non viventi
  • Cicli vitali, catene alimentari, ecosistemi; relazioni organismi- ambiente; evoluzione e adattamento
  • Igiene e comportamenti di cura della salute Biodiversità Impatto ambientale dell’organizzazione umana.

Abilità:

Fisica e chimica

  • Utilizzare i concetti fisici fondamentali quali: pressione, volume, velocità, peso, peso specifico, forza, temperatura, calore, carica elettrica ecc., in varie situazioni di esperienza; in alcuni casi raccogliere dati su variabili rilevanti di differenti fenomeni, trovarne relazioni quantitative ed esprimerle con rappresentazioni formali di tipo diverso.
  • Realizzare esperienze quali ad esempio: piano inclinato, galleggiamento, vasi comunicanti, riscaldamento dell’acqua, fusione del ghiaccio, costruzione di un circuito pila- interruttore-lampadina.
  • Costruire e utilizzare correttamente il concetto di energia come quantità che si conserva; individuare la sua dipendenza da altre variabili; riconoscere l’inevitabile produzione di calore nelle catene energetiche reali.
  • Realizzare esperienze quali ad esempio: mulino ad acqua, dinamo, elica rotante sul termosifone, riscaldamento dell’acqua con il frullatore.
  • Padroneggiare concetti di trasformazione chimica; sperimentare reazioni (non pericolose) anche con prodotti chimici di uso domestico e interpretarle sulla base di modelli semplici di struttura della materia; osservare e descrivere lo svolgersi delle reazioni e i prodotti ottenuti. Realizzare esperienze quali ad esempio: soluzioni in acqua, combustione di una candela, bicarbonato di sodio + aceto.

Astronomia e Scienze della Terra

  • Osservare, modellizzare e interpretare i più evidenti fenomeni celesti attraverso l’osservazione del cielo notturno e diurno, utilizzando anche planetari o simulazioni al computer.
  • Ricostruire i movimenti della Terra da cui dipendono il dì e la notte e l’alternarsi delle stagioni.
  • Costruire modelli tridimensionali anche in connessione con l’evoluzione storica dell’astronomia.
  • Spiegare, anche per mezzo di simulazioni, i meccanismi delle eclissi di sole e di luna.
  • Realizzare esperienze quali ad esempio, costruzione di una meridiana, registrazione della traiettoria del sole e della sua altezza a mezzogiorno durante l’arco dell’anno.
  • Riconoscere, con ricerche sul campo ed esperienze concrete, i principali tipi di rocce ed i processi geologici da cui hanno avuto origine.
  • Conoscere la struttura della Terra e i suoi movimenti interni (tettonica a placche);
  • conoscere e individuare i rischi sismici, vulcanici e idrogeologici della propria regione per pianificare eventuali attività di prevenzione.
  • Realizzare esperienze quali ad esempio la raccolta e i saggi di rocce diverse.

Biologia

  • Riconoscere le somiglianze e le differenze del funzionamento delle diverse specie di viventi.
  • Comprendere il senso delle grandi classificazioni, riconoscere nei fossili indizi per ricostruire nel tempo le trasformazioni dell’ambiente fisico, la successione e l’evoluzione delle specie. Realizzare esperienze quali ad esempio: in coltivazioni e allevamenti osservare la variabilità in individui della stessa specie.
  • Sviluppare progressivamente la capacità di spiegare il funzionamento macroscopico dei viventi con un modello cellulare (Collegando per esempio: la respirazione con la respirazione cellulare, l’alimentazione con il metabolismo cellulare, la crescita e lo sviluppo con la duplicazione delle cellule, la crescita delle piante con la fotosintesi). Realizzare esperienze quali ad esempio: dissezione di una pianta, modellizzazione di una cellula, osservazione di cellule vegetali al microscopio, coltivazione di muffe e microorganismi.
  • Conoscere le basi biologiche della trasmissione dei caratteri ereditari acquisendo le prime elementari nozioni di genetica.
  • Acquisire corrette informazioni sullo sviluppo puberale e la sessualità; sviluppare la cura e il controllo della propria salute attraverso una corretta alimentazione; evitare consapevolmente i danni prodotti dal fumo e dalle droghe.
  • Assumere comportamenti e scelte personali ecologicamente sostenibili. Rispettare e preservare la biodiversità nei sistemi ambientali. Realizzare esperienze quali ad esempio: costruzione di nidi per uccelli selvatici, adozione di uno stagno o di un bosco.

Competenze specifiche

  • Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e agli aspetti della vita quotidiana, formulare ipotesi e verificarle, utilizzando semplici schematizzazioni e modellizzazioni
  • Riconoscere le principali interazioni tra mondo naturale e comunità umana, individuando alcune problematicità dell’intervento antropico negli ecosistemi
  • Utilizzare il proprio patrimonio di conoscenze per comprendere le problematiche scientifiche di attualità e per assumere comportamenti responsabili in relazione al proprio stile di vita, alla promozione della salute e all’uso delle risorse.

Itinerario didattico

Scienze classI terzE

SETTEMBRE

Unita 1 Il lavoro e l’energia

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere quando un corpo compie in lavoro e che cos’è la potenza. Conoscere e saper descrivere le varie forme di energia e le loro trasformazioni; conoscere il principio di conservazione dell’energia.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Costruire e utilizzare correttamente il concetto di energia come quantità che si conserva; individuare la sua dipendenza da altre variabili; riconoscere l’inevitabile produzione di calore nelle catene energetiche reali.

Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite.


OTTOBRE

Unità 2 Elettricità e magnetismo

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere che cosa sono l’elettricità statica e la corrente elettrica. Conoscere le principali unità di misura della corrente elettrica, conoscere e saper illustrare mediante semplici esperienze le leggi di Ohm e il funzionamento dei circuiti elettrici. Conoscere e saper descrivere gli effetti della corrente elettrica. Conoscere e saper illustrare mediante semplici esperimenti le proprietà magnetiche dei materiali. Conoscere le relazioni che legano elettricità e magnetismo.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Utilizzare i concetti fisici fondamentali in varie situazioni di esperienza; raccogliere dati su variabili rilevanti di differenti fenomeni, trovarne relazioni quantitative ed esprimerle con rappresentazioni formali di tipo diverso.

Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni ricorrendo, quando è il caso, a misure appropriate e a semplici formalizzazioni.


Unità 3 L’energia e le fonti energetiche

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere le principali fonti energetiche. Saper distinguere tra fonti rinnovabili e non rinnovabili. Conoscere l’importanza dell’energia nelle società moderne e il problema dei consumi energetici nei paesi sviluppati.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Costruire e utilizzare correttamente il concetto di energia come quantità che si conserva; individuare la sua dipendenza da altre variabili; riconoscere l’inevitabile produzione di calore nelle catene energetiche reali.

Competenze: L’alunno è consapevole del ruolo della comunità umana sulla Terra, del carattere finito delle risorse, nonché dell’ineguaglianza dell’accesso a esse, e adotta modi di vita ecologicamente responsabili. Collega lo sviluppo delle scienze allo sviluppo della storia dell’uomo. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso delle scienze nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.


NOVEMBRE

Unità 4 Il suono

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere le onde sonore e le loro proprietà. Conoscere e saper descrivere i fenomeni legati alla propagazione delle onde sonore.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Utilizzare i concetti fisici fondamentali in varie situazioni di esperienza.

Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite.

Unità 5 La luce

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere le proprietà della luce e le sue modalità di propagazione. Conoscere e saper illustrare mediante semplici esperienze fenomeni riguardanti la propagazione della luce: diffrazione, riflessione, rifrazione. Conoscere e saper descrivere i vari tipi di lenti e il loro funzionamento.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Utilizzare i concetti fisici fondamentali in varie situazioni di esperienza.

Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso delle scienze nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.


Unità 6 Vulcani e terremoti

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere le caratteristiche dei vulcani. Conoscere e saper descrivere le cause dei terremoti. Conoscere il rischio sismico della propria regione (progetto ed. ambientale Conosci il tuo territorio) e imparare i comportamenti da tenere in caso di terremoto.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Conoscere la struttura della Terra e i suoi movimenti interni (tettonica delle placche); individuare i rischi sismici, vulcanici e idrogeologici della propria regione per pianificare eventuali attività di prevenzione.

Competenze: L’alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all’aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni ricorrendo, quando è il caso, a misure appropriate e a semplici formalizzazioni.


DICEMBRE-GENNAIO

Unità 7 La storia della terra

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere i movimenti della crosta terrestre e le loro conseguenze. Conoscere e saper descrivere che cosa sono i fossili e come si sono formati.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Conoscere la struttura della Terra e i suoi movimenti interni (tettonica delle placche); individuare i rischi sismici, vulcanici e idrogeologici della propria regione per pianificare eventuali attività di prevenzione.

Competenze: L’alunno sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni ricorrendo, quando è il caso, a misure appropriate e a semplici formalizzazioni. Ha una visione della complessità del sistema dei viventi e della loro evoluzione nel tempo.

Unità 8 La terra e la luna

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere i movimenti della Terra e le loro conseguenze. Saper trovare la posizione di un punto sulla Terra. Conoscere e saper descrivere le caratteristiche della Luna e i suoi movimenti. Conoscere e saper descrivere le cause delle eclissi.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Ricostruire i movimenti della Terra da cui dipendono il dì e la notte e l’alternarsi delle stagioni. Spiegare i meccanismi delle eclissi di Sole e di Luna. Realizzare esperienze come: costruzione di una meridiana, registrazione della traiettoria del Sole e della sua altezza a mezzogiorno durante l’arco dell’anno.

Competenze: L’alunno esplora lo svolgersi dei più comuni fenomeni, nei immagina e ne verifica le cause; ricerca soluzioni ai problemi, utilizzando le conoscenze acquisite. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso delle scienze nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.


GENNAIO

Unità 9 Il sistema solare

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere come è fatto e come si è formato il sistema solare e le leggi che regolano il moto dei pianeti. Conoscere e saper descrivere la struttura del Sole.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Osservare, creare modelli e interpretare i più evidenti fenomeni celesti attraverso l’osservazione del celo notturno e diurno, utilizzando anche planetari o simulazioni al computer.

Competenze: L’alunno sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni ricorrendo, quando è il caso, a misure appropriate e a semplici formalizzazioni. Collega lo sviluppo delle scienze allo sviluppo della storia dell’uomo. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso delle scienze nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.

Unità 10 Oltre il sistema solare

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere la struttura degli oggetti celesti. Conoscere come si formano ed evolvono le stelle. Conoscere le teorie sulla formazione dell’universo.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Osservare, creare modelli e interpretare i più evidenti fenomeni celesti attraverso l’osservazione del celo notturno e diurno, utilizzando anche planetari o simulazioni al computer.

Competenze: L’alunno sviluppa semplici schematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni.


FEBBRAIO

Unità 11 Origine ed evoluzione degli esseri viventi

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere le teorie sull’origine della vita, la successione delle ere geologiche, le principali tappe dell’evoluzione degli animali e dell’uomo. Conoscere e saper illustrare le teorie dell’evoluzione.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Riconoscere nei fossili indizi per ricostruire nel tempo le trasformazioni dell’ambiente fisico, la successione e l’evoluzione delle specie.

Competenze: L’alunno ha una visione della complessità del sistema dei viventi e della loro evoluzione nel tempo. Collega lo sviluppo delle scienze allo sviluppo della storia dell’uomo.


MARZO

Unità 12 Il corpo umano: Coordinamento e regolazione

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere l’anatomia e la fisiologia del sistema nervoso, centrale e periferico. Conoscere e saper descrivere l’anatomia e la fisiologia del sistema endocrino.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Evitare consapevolmente i danni prodotti dalle droghe.

Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti.

Unità 13 Il corpo umano: i cinque sensi

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere l’anatomia e la fisiologia degli organi di senso.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso delle scienze nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.


APRILE

Unità 13 Il corpo umano: La riproduzione

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere l’anatomia e la fisiologia degli apparati riproduttivi maschile e femminile. Acquisire consapevolezza dei cambiamenti legati allo sviluppo puberale. Conoscere e saper descrivere le fasi dello sviluppo embrionale, dalla fecondazione alla nascita.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Acquisire corrette informazioni sullo sviluppo puberale e sulla sessualità.

Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti.

Unità 14 Il codice della vita

Conoscenze e abilità: Conoscere e saper descrivere la struttura e la funzione degli acidi nucleici e la sintesi proteica.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Conoscere le basi biologiche della trasmissione dei caratteri acquisendo le prime elementari nozioni di genetica.

Competenze: L’alunno riconosce nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli macroscopici e microscopici, è consapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti.


MAGGIO

Unità 15 L’ereditarietà dei caratteri

Conoscenze e abilità: Conoscere le leggi di Mendel e la loro interpretazione alla luce delle scoperte della genetica moderna. Sapere come vengono trasmessi i caratteri ereditari e quali sono le principali malattie ereditarie. Conoscere le biotecnologie e le loro applicazioni.

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Conoscere le basi biologiche della trasmissione dei caratteri ereditari acquisendo le prime elementari nozioni di genetica.


Settembre – Maggio

Ed. ambientale e allo sviluppo sostenibile
UDA INTERDISCIPLINARE

Obiettivi di apprendimento: conoscere le diverse componenti ambientali e le possibili cause del loro inquinamento. Conoscere le problematiche legate ai rifiuti solidi e liquidi con particolare riferimento alla Calabria e al proprio territorio comunale. Assumere comportamenti ecologicamente responsabili per il riciclo, il riuso e la raccolta differenziata dei rifiuti.

Conoscenze: conoscere le risorse naturali rinnovabili e non rinnovabili; il concetto di bene comune; la capacità portante di un ambiente; le tipologie di crescita e i limiti della crescita; i rifiuti, il loro trattamento e la strategia delle 4 R; il concetto di impronta ecologica e la situazione globale; la risorsa acqua e i problemi legati al suo consumo; la risorsa cibo; sottoalimentazione, malnutrizione e sprechi alimentari; le condizioni per lo sviluppo sostenibile e i principi di responsabilità e di precauzione.

Abilità:Analizzare dati, interpretare modelli; prendersi cura dell’ambiente; problem solving; competenze sociali e di cittadinanza; utilizzare risorse digitali; imparare ad imparare; science in English.

Competenze:L’alunno è consapevole del ruolo della comunità umana sulla Terra, del carattere finito delle risorse, nonché dell’ineguaglianza dell’accesso a esse, e adotta modi di vita ecologicamente responsabili. Collega lo sviluppo delle scienze allo sviluppo della storia dell’uomo. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso delle scienze nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico.


Settembre – Maggio

Progetto “Difendiamoci dai rischi”
UDA MULTIDISCIPLINARE

In riferimento alle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Obiettivi di apprendimento: Conoscere la struttura della Terra e i suoi movimenti interni (tettonica delle placche); individuare i rischi sismici, vulcanici e idrogeologici della propria regione per pianificare eventuali attività di prevenzione.

Conoscenze e abilità:

Conoscere e saper descrivere il rischio sismico e idrogeologico della regione Calabria con particolare riferimento a quelli presenti sul proprio territorio comunale. Conoscere e saper descrivere le principali problematiche e le principali fonti di inquinamento: rifiuti e depurazione.

Conoscere le forme di erosione accelerata dal suolo come le aree in frane presenti sul territorio.

Conoscere le pericolosità e i relativi rischi geologici presenti sul proprio territorio (rischio frane, alluvioni, rischio erosione della costa e rischio sismico) e saper leggere le relative rappresentazioni. Conoscere e assumere comportamenti responsabili durante le prove di evacuazione dell’istituto. Materiale didattico


Aprile – Maggio

Ed. all’affettività

Conoscenze e abilità: Conoscere la crescita del corpo e la maturazione sessuale durante la pubertà e l’adolescenza. Conoscere l’affettività e la sessualità, emozioni e stati d’animo della pubertà e dell’adolescenza. Conoscere le caratteristiche dei diversi metodi anticoncezionali. Conoscere le tecniche di riproduzione assistita. Conoscere le malattie veneree, l’AIDS e il virus HIV. Conoscere i comportamenti a rischio: droghe, alcol, fumo, disordini alimentari. Comprendere un testo, leggere un grafico. Esprimere opinioni, costruire schemi, spiegare un modello, mettere in relazione; progettare, cooperare, comunicare in pubblico.

Competenze:Comunicare, lavorare in gruppo e sviluppare un metodo di apprendimento collaborativo; competenze sociali e di cittadinanza; saper utilizzare risorse digitali.

AltreCompetenze:

C. di base in Scienze:

Osservare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e agli aspetti della vita quotidiana. Riconoscere le principali interazioni tra mondo naturale e comunità umana, individuando alcune problematicità dell’intervento antropico negli ecosistemi. Utilizzare il proprio patrimonio di conoscenze per comprendere le problematiche scientifiche di attualità e per assumere comportamenti responsabili in relazione all’uso delle risorse. Ha curiosità e interesse verso i principali problemi legati all’uso della scienza nel campo dello sviluppo scientifico e tecnologico. È consapevole del ruolo della comunità umana sulla Terra, del carattere finito delle risorse e adotta modi di vita ecologicamente responsabili.

C. Digitale:Utilizzare le più comuni tecnologie dell’informazione e della comunicazione, individuando le soluzioni potenzialmente utili ad un dato contesto applicativo, a partire dall’attività di studio. Sviluppare il pensiero computazionale

C. Imparare ad imparare:Acquisire ed interpretare l’informazione.Individuare collegamenti e relazioni; trasferire in altri contesti. Organizzare il proprio apprendimento, individuando, scegliendo ed utilizzando varie fonti e varie modalità di informazione e di formazione (formale, non formale ed informale), anche in funzione dei tempi disponibili, delle proprie strategie e del proprio metodo di studio e di lavoro.